Certificazioni e Autocertificazioni

  • Certificazioni  anagrafiche
Premesso che a partire dal 01 gennaio 2012 ai sensi della legge 12 novembre 2011 n. 183 è vietata la presenazione di certificati agli organi della Pubblica Amministrazione e ai privati gestori di pubblici servizi, evidenziato inoltre che con l'avvenuta conversione in legge del "Decreto Semplificazioni" (L.120/2020) viene sancito l'obbligo anche per i privati (es. banche, assicurazioni, ecc) di accettare le autocertificazioni prodotte dai cittadini. I privati richiedenti le autocertificazioni potranno poi verificare la veridicità delle dichiarazioni rivolgendosi agli Enti Pubblici competenti. (si veda più in basso Autocertificazioni) l'Ufficio Anagrafe rilascia i seguenti certificati:
- residenza
- stato di famiglia
- esistenza in vita
- vedovanza
- stato libero
- cittadinanza
- contestuale riportante più certificazioni tra quelle sopra elencate

tali certificati possono essere rilasciati solamente dal Comune di residenza e vanno in bollo (da 16 euro, da acquistare prima di recarsi in Comune, + 0,52 euro di diritti di segreteria da versare allo sportello) ad esclusione dei casi in cui vadano utilizzati per uno degli usi per cui il DPR 26.10.1972 n. 642 e successive modifiche, prevedano la esenzione (in questo caso si paga solo 0,26 euro di diritti di segreteria.

 
 
  • Certificazioni di stato civile
Possono essere rilasciati certificati ed estratti (contenenti anche le annotazioni) relativi a nascita, matrimonio e morte di tutti gli atti registrati nei rispettivi registri tenuti dal Comune. Anche le certificazioni di stato civile, se richieste da pubblica amministrazione o da ente esercente pubblico servizio devono essere sostituite da autocertificazione. 
Le certificazioni di stato civile sono emesse in carta libera, quindi gratuite.

 
 
  • DSAN - Dichiarzioni sostitutive di atto di notorietà
La DSAN è una dichiarazione che l'interessato può presentare a P.A., gestori o esercenti pubblici servizi (che sono obbligati ad accettarla) e ai privati che lo consentano.
Contiene informazioni riguardanti stati, qualità personali o fatti di cui l'interessato sia a diretta conoscenza, relativi a se stesso o ad altri soggetti di cui egli abbia diretta conoscenza. E' sottoscritta dall'interessato in presenza del dipendente addetto a riceverla o sottoscritta e presentata unitamente a fotocopia non autenticata di un valido documento di identità del sottoscrittore.

La dichiarazione degli eredi da presentare alla banca ai fini della successione, deve avere la firma autenticata in presenza dell'ufficiale di anagrafe previa esibizione di un documento d'identità valido. In questo casa sono dovuti l'imposta di bollo e i diritti di segreteria.   
 
  • Autocertificazioni
I certificati rivolti alle Pubbliche Amministrazioni sono sostituiti dall'autocertificazione, cioè una dichiarazione personale resa direttamente dall'interessato. Sono autocertificabili i seguenti stati, qualità personali e fatti: data e luogo di nascita, residenza, cittadinanza, godimento dei diritti civili e politici, stato di celibe, coniugato, vedovo o stato libero, stato di famiglia, esistenza in vita, nascita del figlio, decesso del coniuge, dell'ascendente o discendente, vivenza a carico.
Sono, inoltre, autocertificabili il titolo di studio e gli esami sostenuti, l'assolvimento degli obblighi contributivi e militari, il codice fiscale e la partit IVA, qualsiasi dato presente nell'archivio dell'anagrafe tributaria o nei registri di stato civile, di non aver riportato condanne penali e di non essere sottoposto a procedimenti penali, lo stato di studente, di disoccupato, pensionato, la legale rappresentanza, l'iscrizione inalbi o elenchi tenuti dalla P.A., l'appartenenza a ordini professionali, la qualifica professionale posseduta, la situazione reddituale o economica.
Non sono sostituibili i certificati medici, sanitari, veterinari, di origine, di conformità CE, di marchi, di brevetti, salvo diversa disposizione normativa di settore.
L'autocertificazione può essere utilizzata dai cittadini italiani e comunitari ed altre persone giuridiche con sede legale nell'Unione Europea, dai cittadini extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno limitatamente ai dati attestabili presso pubbliche amministrazioni italiane.
Le firme di chi è impedito alla sottoscrizione sono raccolte da un pubblico ufficiale.
 

Alcune Autocertificazioni da scaricare:

Ritorna alla pagina dei Servizi Demografici
 
torna all'inizio del contenuto